Anziani maltrattati e abbandonati, denunciati l’ex titolare e due ex dipendenti di una casa di riposo

Sabato 23 Dicembre 2023
Carabinieri di Oriolo Romano

​Anziani maltrattati e abbandonati, denunciati l’ex titolare e due ex dipendenti della “Casa del Tempo” di Oriolo Romano.

I tre sono accusati di maltrattamenti e abbandono di incapace. La struttura da giugno 2023 ha riaperto con una nuova gestione che non ha nulla a che fare con quella finita sotto inchiesta. 

I fatti risalgono ad aprile 2021, quando il comandante della stazione, di Oriolo Romano ha avviato le indagini a seguito di una segnalazione e richiesta di aiuto da parte di un’ospite della struttura. L’anziana donna lamentava di essere vittima, insieme ad altri 13 ospiti, di abusi e ripetute vessazioni di natura fisica e psicologica a cui era costretta a soggiacere. I 14 anziani sarebbero stati continuamente strattonati, presi a insulti ogni volta che non riuscivano a fare quello che gli veniva chiesto. I carabinieri appena ricevuta la segnalazione hanno avviato immediatamente l’inchiesta.

«Nelle prime fasi delle indagini, concordate con la Procura di Viterbo, la struttura - spiega l’Arma - è stata chiusa per vizi amministrativi al fine di consentire un adeguato svolgimento di tutti gli accertamenti necessari, e gli ospiti sono stati messi in sicurezza presso altre comunità alloggio su proposta dei Nas». Mentre la struttura era vuota e i 14 anziani al sicuro i carabinieri hanno continuato la loro inchiesta, ascoltando le vittime e raccogliendo informazioni sulla società che gestiva la struttura per anziani. Sono stati passati al setaccio tutti i documenti e i contratti dei dipendenti, i pasti che venivano serviti e le condizioni igieniche sanitarie.

«Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità - spiegano i carabinieri -, il maltrattamento viene definito come un’azione singola o ripetuta, oppure l’assenza di un’azione adeguata, che causa danni o sofferenza a una persona anziana nell’ambito di una relazione in cui c’è un’aspettativa di fiducia. Questo tipo di violenza costituisce una violazione dei diritti umani e include gli abusi di natura fisica, sessuale, psicologica, emotiva, economica e materiale, l’abbandono, l’incuria e le gravi forme di perdita di dignità e di rispetto». 

La struttura “La Casa del Tempo” dopo la chiusura imposta durante le indagini. è stata riaperta con una nuova gestione e senza legami di sorta con i precedenti titolari. La nuova gestione ha aperto di nuovo le porte agli ospiti il 18 giugno scorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento