Rugby Italia Sei Nazioni, per la sfida alla Scozia all'Olimpico il pallone arriva oggi in bicicletta da Edimburgo in memoria di Massimo Cuttitta e Doddie Weir. Il programma e la tv

In centinaia pedalano dalla Scozia a Roma per raccogliere fondi per la lotta alla Sla che ha portato via l'asso scozzese. In palio la coppa dedicata al pilone azzurro. Gli appuntamenti per i tifosi nella Capitale. La tv e il programma

Martedì 5 Marzo 2024 di Paolo Ricci Bitti
Italia rugby Sei Nazioni, per la sfida alla Scozia all'Olimpico il pallone arriva in bicicletta da Edimburgo in memoria di Massimo Cuttitta e Doddie Weir

Due stelle per illuminare l’attesa di Italia - Scozia, 9 marzo alle 15.15 all’Olimpico strapieno per il quarto turno del Sei Nazioni del rugby.

Massimo Cuttitta e George Wilson “Doddie” Weir hanno passato troppo presto la palla, ma i risultati che hanno raggiunto e l’affetto che hanno lasciato animano l’iniziativa scattata da Edimburgo che si concluderà il giorno prima del match in piazza Navona. Per ricordare “Maus”, il pilone 70 volte azzurro e 22 volte capitano portato via dal Covid nel 2021 a 55 anni e la seconda linea della Scozia (61 caps), morta di Sla nel 2022 a 52 anni, centinaia di  rugbysti e non stanno pedalando per “toccare” gli stadi del Sei Nazioni e portare a Roma il pallone che, si legge sul sito della fondazione voluta da Doddie Weir, verrà usato per la partita.

Ovvero 2.700 chilometri con tappe a Dublino, Cardiff, Londra e Parigi e anche a Monaco perché il principe Alberto firmerà quella palla ovale e contribuirà alla raccolta fondi della “My Name’5 Doddie Foundation” che il giocatore ha creato negli ultimi anni di vita per sostenere la ricerca contro la sclerosi laterale amiotrofica. Un successo clamoroso: dal 2017 ad oggi, oltre alla benedizione della principessa Anna, madrina dell'Union scozzese, sono stati raccolti 11 milioni di sterline. A guidare il gruppo di ciclisti, coordinato da Kathy, moglie di Doddie Wier e rafforzato di tappa in tappa da giocatori di 18 squadre di tutta Europa, l’ex capitano della Scozia e chirurgo Rob Wainwright: durante una partita, la terza linea anche dei British and Irish Lions, lasciò il campo e si precipitò in tribuna per salvare uno spettatore colpito da infarto.

Pedalano anche star quali l'irlandese Gordon D'Arcy, lo scozzese Roger Baird (nei Lions pure lui) e l'ex presidente dell'Union scozzese, Ian Barr.  Si calcola che solo quest'anno almeno 50mila persone si mobiliteranno per sostenere la fondazione di Doddie Weir che venne anche nominato Obe (The Most Excellent Order of the British Empire) dalla regina Elisabetta.

A unire Italia e Scozia anche in questa avventura è Massimo Cuttitta che per otto anni ha allenato la mischia degli highlander portandola a livelli senza precedenti, tanto che la federazione scozzese dal 2022 ricorda il pilone italiano con una coppa di rara bellezza che viene messa in palio nei confronti fra italiani e scozzesi. La coppa Cuttitta, che simboleggia l'ingaggio delle prime linee, è stata realizzata con oltre 4 chili d'argento e legno di noce scozzese, da Hamilton & Inches, orafi di Edimburgo noti in tutto il mondo. A porgerla al capitano vittorioso sabato sul prato dell'Olimpico saranno Marcello Cuttitta, fratello di Massimo, e Ben Weir, figlio di Doddie.

A Roma i ciclisti saranno ospitati dalla Primavera Rugby a Tor di Quinto, a sostenerli anche l’ambasciata britannica guidata da Edward Llewellyn. 

Paolo Ricci Bitti

Qui sotto si può seguire in diretta la pedalata

Gli appuntamenti a Roma di All Roads lead to Rome

L'appuntamento per i fedeli, non solo quelli con il kilt a Roma è doppio: l'8 marzo alle 17 in piazza Navona per accogliere i ciclisti e il 9 marzo a mezzogiorno in piazza del Popolo. Da lì si partirà in corteo portando i colori della Scozia e della Fondazione Doddie Weir fino all'Olimpico. Lo stadio è esaurito e dalla Scozia sono attesi diecimila tifosi che, come sempre, non comporteranno nemmeno un euro di spesa per l'ordine pubblico.

Gli altri partecipanti alla pedalata da Edimburgo a Roma

Oltre ai rugbysti l'iniziativa della fondazione Doddie Weir Riuniti ha fatto breccia anche in chi ugualamente lotta con la Sla e si impegna a sostenere la ricerca per trovare una cura. Tra questi Davy Żyw, originario di Edimburgo e Senior Buyer di Berry Bros & Rudd, a cui è stata diagnosticata la malattia del motoneurone (MND) cinque anni fa, all'età di 30 anni.

@autumnnationsseries A Very Very Special moment 💙💛💙💛💙💛💙💛💙 #myname5doddie #AutumnNationsSeries #RivalriesReignited #ANS #ForYou #ForyouRugby #FYP #RugbyScotland #ScottishRugby #Scotland #scottishtiktok #Doddie ♬ original sound - Autumn Nations Series ⚡️

Nonostante la progressiva insorgenza della malattia, Żyw, appassionato ciclista, si unirà alla squadra per l'ultima tappa del viaggio.

Questa è solo una delle pedalate di Żyw da quando ha saputo di essere malato: nel 2020 ha completato la North Coast 500 in soli quattro giorni e nel 2022 ha pedalato la "High 5", un percorso di 275 miglia sulle cinque strade più alte della Scozia, raccogliendo oltre 150.000 sterline.

Insieme a Żyw c'è il suo amico d'infanzia James Porteous, proprietario dell'Electric Spirit Co. di Edimburgo; James Snowdon, proprietario di The Palmerston e Lannan a Edimburgo; Seamus Sharkey, responsabile del settore bevande del gruppo di ristoranti JKS; Shaun Searley, Executive Chef della Quality Chop House di Londra; Matt Jones, collega di Davy presso Berry Bros. & Rudd, che ha pianificato l'intero percorso; e Greg Shevill, di Dubai, che volerà fino in Scozia per completare la sfida.

La pedalata, che tocchera anche Genova, Livorno, Pisa e Civitavecchia, fa parte della più ampia campagna di My Name'5 Doddie "All Roads Lead to Rome", con oltre 50.000 partecipanti previsti nel corso dell'anno.

Il programma e la tv del quarto turno

Classifica: Irlanda 15; Scozia 9; Inghilterra 8; Francia 6; Galles 3; Italia 3.

Quarto turno: sabato 9 marzo alle 15.15 Italia-Scozia e alle 17.45 Inghilterra-Irlanda; domenica 10 marzo alle 16 Galles-Francia.

Tutte le partite in diretta su SkySport, SkyGo e Now Tv, la partita dell'Italia anche in chiaro su Cielo (collegamento dalle 14.30) e in differita alle 18.30 su Tv8.

Ultimo aggiornamento: 14 Marzo, 15:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci