Malo, sindaco minacciato dai nomadi con una motosega. Stava facendo controlli contro gli "sciacalli" del maltempo

Lunedì 27 Maggio 2024
Malo, sindaco minacciato dai nomadi con una motosega - Foto di Willfried Wende da Pixabay

MALO (VICENZA) - Stava controllando il materiale accatastato e da rimuovere dopo il maltempo ed è stato minacciato con una motosega. E' accaduto al sindaco di Malo, Mosè Squarzon, che è stato affrontato da alcuni nomadi tra cui uno "armato" con il mezzo meccanico.

Squarzon era in zona proprio perché dei cittadini avevano segnalato azioni di sciacallaggio ad opera di nomadi, nella zona commerciale del comune, su ciò che era restato dopo il recente maltempo.

Il sindaco avvisato della presenza di alcuni nomadi, arrivati a bordo di un camper, che stavano rovistando tra i materiali accatastati, dopo aver raggiunto l'area comunale ed essersi qualificato, è stato accerchiato e uno dei presenti ha impugnato una piccola motosega iniziando a minacciarlo per poi scappare. Sull'episodio stanno indagando i Carabinieri di Schio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci