Ex fidanzati scomparsi, la sorella di Giulia Cecchettin: «Era possessivo e geloso, mi ha fatto leggere dei messaggi di Filippo molto espliciti»

Elena e la 22enne scomparsa sono sempre state molto legate: «Io le avevo detto di lasciarlo, ma lei continuava ad uscirci perché le faceva pena»

Martedì 14 Novembre 2023 di Giulia Zennaro
Ragazzi scomparsi, la sorella di Giulia Cecchettin: «Mi ha fatto leggere dei messaggi di Filippo che lasciano poco spazio all interpretazione»

VIGONOVO/TORREGLIA - «Mia sorella è una delle persone più importanti della mia vita e una delle più buone che conosca. Spero che non le sia successo niente e che stia bene, cerco di restare ottimista ma, con le dinamiche che ho visto nel suo rapporto con Filippo, è naturale che pensi anche al peggio». Elena, la sorella maggiore di Giulia Cecchettin, la 22enne scomparsa sabato sera insieme all’ex fidanzato Filippo Turetta, è stata l’ultima persona a parlarle: una conversazione tramite messaggi su Whatsapp del tutto normale, in cui si sono scambiate consigli sull’outfit per la laurea in ingegneria biomedica di Giulia, che stava dando gli ultimi ritocchi alla tesi


LA PREOCCUPAZIONE
Ma non è l’ultima conversazione che ha avuto con la sorella prima che scomparisse a preoccupare Elena, piuttosto quelle che Giulia aveva con Filippo, con il quale era stata insieme un anno prima di decidere di interrompere la relazione, rimanendo però amici. «Lui non lo conosco bene, lo conoscevo attraverso quello che mi raccontava lei - spiega la ragazza - era spesso a casa nostra ma è una persona molto timida. So che Giulia mi aveva detto che era troppo possessivo e geloso, mi ha mostrato dei messaggi che lasciano poco spazio all’interpretazione. Le avevo consigliato di allontanarsi da lui, di interrompere la relazione perché non poteva portarle niente di buono. Lei però era titubante a lasciarlo e anche quando l’aveva fatto continuava a uscire con lui, gli faceva pena». 
Su quello che può essere successo la sera di sabato, quando i due sono stati avvistati prima alla Nave de Vero a cena e poi sotto casa di Giulia dove avrebbero litigato, Elena si è fatta un’idea: «Quello che speriamo è che lui possa averla convinta ad andare via con lui, magari dicendole di riprovare a tornare insieme». 


LE FAMIGLIE
«La nostra preoccupazione è che lui, magari preso dal panico, possa aver deciso di scappare e lei lo stia assecondando per tenerlo tranquillo. Ho provato a contattare gli amici che Giulia e Filippo hanno in comune, per capire dove potrebbero essere andati e anche se lui potrebbe averle fatto qualcosa di brutto, perché il pensiero va anche a quello. Ho detto al fratello di Filippo: «Lei è mia sorella come lui è tuo fratello, facciamo il possibile per ritrovarli». 
Unite da appena due anni di differenza e da un rapporto strettissimo, Elena e Giulia, entrambe con la passione per il disegno e l’arte, ereditata dalla mamma scomparsa un anno fa per un tumore. «Siamo molto unite ma abbiamo due caratteri diversi: io sono più indipendente, lei più programmatica, io più dark e lei più colorata». 

Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 10:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci