Montebelluna. Scarponi usati raccolti in tutta Europa: Tecnica Group ne ha riciclati 23mila

Giovedì 23 Maggio 2024 di Laura Bon
Il presidente di Tecnica Group, Alberto Zanatta, con l'assessore regionale Elena Donazzan

MONTEBELLUNA (TREVISO) - Sono stati 23mila gli scarponi raccolti in 13 paesi di tutta Europa con un risparmio di 350 tonnellate di Co2. È il traguardo raggiunto dal primo ciclo triennale del progetto Recycle Your Boots di Tecnica Group, presentato ieri a Villa Binetti, sede della Fondazione Sportsystem, in un incontro in cui, di fronte a un centinaio di imprenditori, si è parlato a tuttotondo di sostenibilità e circolarità nell’industria dello sport, dei cambiamenti futuri legati al Regolamento Europeo sull’ecodesign e alcune buone pratiche su questo tema. «Come Fondazione - spiega il presidente Gianni Frasson - vogliamo favorire le occasioni di contatto e collaborazione, per cogliere al meglio queste opportunità e far tornare a brillare negli occhi degli imprenditori la fiducia nel futuro. Sono certo che questo sarà possibile grazie anche al supporto dei più giovani».

IL PROGETTO

Il progetto, lanciato da Tecnica Group nel 2021, ha mirato al recupero e al riciclo degli scarponi da sci per ricavarne materie prime rigenerate da utilizzare nella produzione di nuovi scarponi e di nuovi prodotti dedicati alla montagna. È un progetto di economia circolare che coinvolge tanti operatori della filiera e proprio per questo è stato adottato e sostenuto dal programma Life dell’Unione Europea. Gli sciatori hanno potuto restituire in negozio o nei punti di raccolta i loro vecchi scarponi da sci, di qualunque marca, anziché lasciarli in cantina o avviarli alla discarica indifferenziata. Gli scarponi usati sono stati trasportati con una logistica a basse emissioni di CO2, smontati e trasformati in materie di seconda generazione, come granuli di plastica e pezzi di alluminio, pronti per essere fusi e riutilizzati nella produzione industriale. Un progetto che, nella stagione 2023, ha visto aggiungersi due tasselli ulteriori: Dolomiti Superski ha adottato l’iniziativa e ha posizionato dei punti di raccolta gratuiti nei comprensori 3 Cime, Alta Badia, Cortina d’Ampezzo, Civetta, Val di Fiemme/Obereggen e Val Gardena. Inoltre, nell’ottica di rispettare le direttive europee che privilegiano il riuso, ancora prima del riciclo, Tecnica Group ha siglato un accordo con la Cooperativa Sociale Insieme di Vicenza per la collaborazione nella selezione, nella preparazione al riutilizzo e nella vendita degli scarponi da sci nei propri negozi dell’usato: tutto il ricavato va a Insieme per i suoi progetti di inclusione al lavoro di persone fragili.

LO SFORZO

«All'inizio lo sforzo per far girare la ruota è grande - dice Alberto Zanatta, presidente di Tecnica Group - Poi quando i clienti cominciano a vedere la sensibilizzazione e l'obiettivo, soprattutto di carattere etico, che c'è dietro a un progetto del genere ci sostengono. Sarebbe importante, però, che questo diventasse un progetto non di Tecnica, ma del distretto. Da tale obiettivo è nata la scelta di presentare i risultati in questa sede. Per quanto riguarda i numeri, sarebbe bello riuscire per lo meno a triplicare i numeri che abbiamo raggiunto». Anche se l'assessore regionale Elena Donazzan, intervenuta all'incontro, sottolinea un limite a livello normativo, «dato che da un lato si punta su riciclo e riuso E dall'altro si fa fatica a far riconoscere il prodotto da recuperare come un non rifiuto».

Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 10:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci